Spese medico legali

      Nessun commento su Spese medico legali

La rimborsabilità delle spese per accertamenti medico-legali. 

Riteniamo utile per i nostri associati tale notizia, tratta dal sito del Sindacato degli Specialisti in Medicina Legale www.sismla.it, relativa alla rimborsabilità delle spese medico-legali.

In ambito extragiudiziario, il DPR 254/06 (Codice delle assicurazioni private) prevede che la fattura relativa alla Consulenza Medico Legale di Parte presentata dal danneggiato di sinistro stradale rientri tra le spese documentate e risarcibili da parte della compagnia.
Infatti risulta esplicitamente previsto dall’art 6 del citato DPR 254/06 al punto 2 sub b) d) ed e) come la richiesta di risarcimento DEBBA indicare:
b) l’entita’ delle lesioni subite; …
d) l’attestazione medica comprovante l’avvenuta guarigione, con o senza postumi permanenti; …
e) l’eventuale consulenza medico-legale di parte, corredata dall’indicazione del compenso spettante al professionista,
L’art. 9 sub 2 dello stesso DPR 254/06 specifica addirittura: “…sugli importi corrisposti non sono dovuti compensi per la consulenza o assistenza professionale di cui si sia avvalso il danneggiato diversa da quella medico-legale per i danni alla persona”.

In ambito giudiziario, invece la Suprema Corte con sentenza 9549/09 (CASSAZIONE SEZIONE III CIVILE – Presidente Petti – Relatore Calabrese) ha stabilito che la Consulenza medico legale di parte é sempre risarcibile.
Sentenzia la Cassazione: “…le spese sostenute per la ctp, la quale ha natura di allegazione difensiva tecnica, rientrano tra quelle che la parte vittoriosa (ancorché parzialmente) ha diritto di vedersi rimborsate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *